Territorio e natura

 

Lago-di-Molveno

Il richiamo dei laghi

Numerosi sono i laghi che offre questa terra trentina ma uno su tutti spicca, è il Lago di Molveno, a soli 32 km da Lavis, è il lago più pulito d’Italia, titolo di onorificienza acquisito con le 5 vele per il quinto anno consecutivo e conferito nel giugno 2014 da Lega Ambiente Roma e dal Touring Club Italiano. In questo posto sembra che tutta la natura inviti a rilassarsi, a godere della vista dei boschi di acero, corniolo, nocciolo e betulla, ad ascoltare il suono, leggero e cadenzato delle piccole onde che si infrangono sulle sponde. Un luogo meraviglioso in cui abbandonarsi, sentire l’energia dell’acqua e assaporare pienamente la bellezza della vita.

val di cembra

Ritorno alle origini

Il territorio della Val di Cembra, situata nel Trentino orientale, a ridosso del confine con l’Alto Adige, è sempre stata una terra di passaggio, frazionata non solo dalla morfologia ma anche dalle diverse popolazioni che nel corso dei millenni si contesero i suoi territori. Camminare in questa Valle significa immergersi nella storia e nella cultura di questo paese. Anfiteatri di vigne, filari e grappoli d’uva che delineano i monti, disegnando percorsi di suggestiva bellezza, in cui la luce del tramonto crea riflessi accessi, simili ai colori del vino.

MB_1600x1067_Panorama_Autunno_Simonini

Emozioni dalla natura

Una vista incantevole sulla Valle dell’Adige e sulle Dolomiti del Brenta, a pochi chilometri dalla città di Trento; tutto questo è Monte Bondone. Una montagna meravigliosa piena di possibilità per chi ama lo sport e la bellezza: natura incontaminata e generosa, sentieri escursionistici, voli con il deltaplano, piste ciclabili e percorsi sciistici. Un luogo magico che ha conservato la sua anima alpina, ricca di piante ed erbe spontanee e tantissime specie animali, tutte da conoscere, guardare, fotografare.

1325489179891Trento3

Il fascino della storia

Trento, un luogo d’incontro fra cultura italiana e mitteleuropea. Una piccola grande città ricca di storia, di tradizione, di cultura. Camminando tra i suoi vicoli si respira il fascino di epoche passate nel riflesso del suo patrimonio architettonico; costruzioni asburgiche ottocentesche e palazzi di epoca rinascimentale. Una città “ponte” non solo per le diverse culture che qui si sono incontrate e s’incontrano ancora, ma anche per l’anima della gente che la abita, sempre disposta a tendere mani, ad accogliere. Emozionante il Castello del Buonconsiglio (dimora per secoli dei principi vescovi di Trento), il Duomo e la piazza con la Fontana del Nettuno.